PAOLO GIOFFREDA architetto
 
  Home
  => Volontariato
  Accademico Europeo (Titolo conferito da A.E.R.E.C.)
  Premio Internazionale Professionalità ROCCA D'ORO
  Pubblicazioni (links esterni)
  Pubblicazioni (links interni)
  ENERGIE RINNOVABILI S.r.l.
  Contatti
  STUDIO GIOFFREDA
  Committenze
  Esperienza negli U.S.A.
  Costruzioni, Ristrutturazioni, Restauri e Risanamenti Conservativi
  Competizioni Internazionali
  Titoli, membership, docenze e corsi di perfezionamento
  Riconoscimenti ricevuti
  NEO-RAZIONALISMO ITALIANO
  ARCHITETTURA PUBBLICA - Progetti significativi
  ARCHITETTURA SACRA - Progetti significativi
  L'ARCHITETTURA SACRA con l'arch. Paolo Gioffreda
  DOCENZE ATTUALI
  Diploma di Benemerenza A.E.R.E.C. 2017
Home

Hunc inter fluvio Tiberinus amoeno verticibus rapidis et multa flavus harena in mare prorumpit.
Variae circumque supraque adsuetae ripis volucres et fluminis alveo aethera mulcebant cantu lucoque volabant.
Flectere iter sociis terraeque advertere proras imperat et laetus fluvio succedit opaco...”
Virgilio (Eneide, libro VII)


 

I diritti sono riservati come da legge sul Diritto d'Autore n. 518/92 e s.m.i.
.

I visitatori del sito potranno usufruire dei dati, delle notizie, delle informazioni, degli articoli, delle immagini esclusivamente per uso personale, senza possibilita' di farne alcun uso commerciale.

 
   Lo studio espande tutte le fasi delle opere, dalla previsione della spesa alla progettazione architettonica, strutturale, impiantistica, energetica, continuando con la fase della realizzazione mediante Direzione Lavori, Sicurezza Cantiere, Contabilità e Assistenza al Collaudo fino all'acquisizione dell'agibilità-abitabilità definitiva.
 
Grazie all'assidua formazione professionale ed alla propria consulenza formativa, si fa fronte alle trasformazioni nel mondo tecnologico e dei materiali: infatti ogni nuovo progetto adotta tecniche innovative di sostenibilità ambientale, secondo lo scenario territoriale d'intervento, e di risparmio ed efficienza energetici, ma anche una vigile accuratezza al rapporto costi/benefici a cui va incontro ogni committenza.






nomina nel luglio 2015 ad
Accademico di A.
E.R.E.C
(Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali)


nomina nel novembre 2016 a
Consigliere per le Attività Culturali di A.
E.R.E.C
(Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali)







DIPLOMA DI BENEMERENZA A.E.R.E.C. 2017





Premio Internazionale Professionalità "Rocca d'Oro" 2016


VIDEO DELLA PREMIAZIONE









"ACADEMY OF ART AND DESIGN" 2017












 "Agli Occhi di Dio un uomo vale veramente quello che vale, niente di più."
San Francesco d'Assisi




 "Simmetria non solo come proportio originalis,
ma anche nel suo lungamente moderno significato
come disposizione regolare di elementi uguali nello spazio,
è roccia, equilibrio su cui costruire sia fisicamente, sia esteticamente.
Asimmetria è inequalitas, incertezza,
inquietudine della mente assorbita nel brodo delle cose del mondo,
è anche sbilanciamento costruttivo, fisico ed estetico."

Paolo Gioffreda

"Ad un esame più completo e approfondito queste opere [costruite nella prima meta degli anni Trenta] denunciano una fisionomia unitaria, organicamente coerente e stilisticamente definita, non soltanto in obbedienza ai canoni di gusto attuale ma in diretto rapporto con influenze nazionali. Questa impressione di nazionalità può essere messa in dubbio da quei pochissimi critici che, per partito preso, o per difetto di competenza o per incapacità di senso di osservazione, confondono in un'unica impressione generica qualsiasi opera di architettura moderna e per la estensione del movimento moderno di diversissime regioni vogliono, ad ogni costo, reagire a questo internazionalismo apparente non con una accettazione nazionale delle grandi correnti di gusto ma con una infantile negazione totalitaria.“
Marcello Piacentini


Paolo Gioffreda e Gillo Dorfles, 2015
"Il famoso individualismo italico è azzerato.
Tutti vogliono gli stessi jeans, lo stesso impermeabile e lo stesso cibo.
Una coazione maggioritaria penosa. E lo stesso vale per i giovani.
Dal piercing, all'orecchino ai tatuaggi, vogliono tutti iscriversi alla stessa tribù.
Anche nell'arte domina l'esibizionismo. Gli artisti diventano eroi semiologici
che creano pseudo-opere vistose e perciò riconoscibili.
Sicché tutto si equivale e si dissolve."
Gillo Dorfles


"L'Architettura è un fatto d'arte, un fenomeno che suscita emozione,
al di fuori dei problemi di costruzione, al di là di essi.

 La costruzione è per tener su, l'Architettura è per sensibilizzare."
Le Corbusier



 

"Architettore* chiamerò colui, il quale saprà con certa e maravigliosa ragione e regola,
sì con la mente e con lo animo divisare
**"
Leon Battista Alberti
*(architettore = architetto)
** (divisare = immaginare e disegnare con la mente)


"Architettura e design sono ignoti input e protagonisti dei momenti legati alla sensibilità personale ed alla fenomenicità onirica collettiva, è la nostra cultura classica da non disperdere perché siamo noi, da continuare a riconoscere storicamente e pubblicamente nella contemporaneità."

Paolo Gioffreda



                Paolo Gioffreda e Leon Krier, 2007               Paolo Gioffreda, Leon Krier, Maurice Culot, Pier Paolo Rossi, 2004
"Un tavolo è uno strumento che unisce le famiglie e gli amici, ma tiene i nemici a distanza"
Leon Krier

"A good building would produce a marvellous ruin."

Luis Khan



" Tutto ciò, che nelle arti è e sarà ricordato,
è tutto ciò che riesce a trasformarsi
da temporaneo a permanente,
ovvero da con-temporaneo a moderno."

Paolo Gioffreda

"Un medico può seppellire i suoi errori,
un architetto può solo consigliare di far crescere dei rampicanti."

Frank Lloyd Wright



Philip Johnson                                                                    Paolo Gioffreda e Mario Botta, 2012

"L'architettura è la lotta perenne fra l'uomo e la natura, la lotta per sopraffare la natura,
per prenderne il possesso. Il primo atto dell'architettura è quello di mettere una pietra sul terreno.
Quell'atto trasforma uno stato naturale di natura in uno stato culturale; si tratta di un atto sacro"
Mario Botta

"L'Architettura Neorazionalista Italiana sorge nella direzione di avvalorare, attualizzare ed estendere studi, ricerche e realizzazioni non solo dell'impareggiabile Razionalismo Italiano, ma anche tutti i valori culturali autentici della classicità tramandatici nel tempo. Il prefisso "Neo" viene a testimoniare la straordinaria eccezionalità ed irrepetibilità dell'Architettura Razionalista Italiana".

Paolo Gioffreda




"I greci antichi erano una civiltà che ha generato monumenti in modo comunitario,
che sentiva di avere una responsabilità collettiva verso la cosa pubblica
e che aveva chiara la relazione fra il pubblico ed il privato.
Questa civiltà ha generato un'architettura ed un'urbanistica
che sono ancora, per la gran parte di noi, il modello dominante."
Rem Koolhaas


 "Senza aver prima prefigurato il Luogo e scelto di voler vivere
nel Recinto dell'Intimità Divina (di cui in Giovanni 10, 1-38),
come può un architetto orientarsi nel progettare con affidabilità i luoghi liturgici?"
*

Paolo Gioffreda

* Lo spazio divino non è quello dimensionato, topografico, bensì quello dove passano i flussi di vita, di vite che posseggono solo il proprio tempo, nel quale incontrano Dio, tempo che viene concesso da Dio come dono, per darci occasione di manifestarlo nelle vite stesse. Ebbene queste nostre vite, anime, di ieri, oggi e domani, fluiscono in questi spazi “infiniti eternamente” o “eterni infinitamente”, per manifestare e far manifestare la loro fede in Dio, per investire i propri talenti di fede. Allora uno spazio liturgico, o comunque sacro, quello da dimensionare nel progetto di una chiesa, come è possibile che possa venire ideato da un architetto senza la coscienza di voler far fluire e filtrare la propria vita, la propria anima attraverso gli spazi divini?
Paolo Gioffreda



Nelle quattro dimensioni il mistero della croce
Vi spiegherò pertanto, fratelli miei, che cosa questo stia a significare. Se per qualcuno forse è più facile che vuol dire? Perché sono meno capace sia di comprendere sia di far conoscere la larghezza, la lunghezza, l'altezza e la profondità, queste quattro dimensioni che cita l'Apostolo, lo trascurerò? Non busserò io forse e non sarò aiutato dalle vostre preghiere per esporvi qualcosa di salutare? Perché ti incammini con lo spirito, uomo che sei cristiano, verso la larghezza della terra, la lunghezza del tempo, l'altezza del cielo, la profondità dell'abisso? Quando giungerai a comprendere tali dimensioni con la mente o con i sensi del corpo? Cioè: sia riflettendo, sia fissandovi lo sguardo, quando giungerai a comprendere tali dimensioni? Ascolta appunto l'Apostolo che ti dice: Quanto a me, non ci sia altro vanto che nella croce del Signore nostro Gesù Cristo . Da parte nostra gloriamoci in essa, almeno perché con il nostro peso siamo su di essa. Tutti gloriamoci in essa, o buoni fratelli, in essa gloriamoci. Vi troveremo forse e la larghezza e la lunghezza e l'altezza e la profondità. Da queste parole dell'Apostolo, in certo qual modo infatti, la croce ci viene innalzata davanti. Dimostra infatti la larghezza, in cui sono inchiodate le mani; dimostra la lunghezza, in quanto il tronco si tende di lì fino a terra; dimostra anche l'altezza, poiché dallo stesso tronco trasversale, in cui sono inchiodate le mani, sporge alquanto e vi è posato il capo del crocifisso; dimostra anche la profondità, vale a dire ciò che è infisso sulla terra e non si vede. Considerate il grande mistero. Da quella profondità che non si vede, si eleva tutto ciò che vedi.
Sant'Agostino, Discorso 165, 3.3

« La filosofia è scritta in questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi a gli occhi (io dico l'universo), ma non si può intendere se prima non s'impara a intender la lingua, e conoscer i caratteri, ne' quali è scritto. Egli è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi, ed altre figure geometriche, senza i quali mezi è impossibile a intenderne umanamente parola; senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro laberinto. »

Galileo GalileiIl SaggiatoreCap. VI


ARCHITETTURA SACRA


ARCHITETTURA PUBBLICA


DOCENZE ATTUALI

 

CORSO  DI  SOSTENIBILITA' ENERGETICA
(fare click per visualizzare il programma)

 

CORSO  DI  STORIA E REGOLE DELL'ARTE SACRA 
(fare click per visualizzare il programma)



Paolo prof. arch. Gioffreda
docente presso Ministero Istruzione, Università e Ricerca - C.P.I.A.

I corsi sono finanziati dalla Regione Lazio
a fine corso viene rilasciato ATTESTATO M.I.U.R. - C.P.I.A. di frequenza
(fare click qui per informazioni)


Intervista rilasciata a pag. 14 su "e7" settimanale di QUOTIDIANO ENERGIA
settembre 2014

 

ENERGIE RINNOVABILI S.r.l.
Risparmio Energetico e Sostenibilità Ambientale
Progettazione ed Installazione Impianti

           Dott. Arch. Paolo Gioffreda

Technical Manager
Pianificatore e Certificatore Energetico




Il "Piano Casa"

 insieme all'Architetto Paolo Gioffreda




SITO WEB Paolo arch. Gioffreda DAGLI USA



Paolo arch. Gioffreda (PROGETTI)



Paolo arch. Gioffreda (PROGETTI)



Paolo arch. Gioffreda (FOTO D'ARCHITETTURA)


PROGETTO "CENTENARIO ROMA MARITTIMA 1916-2016"
Premio Internazionale di Fotografia "Roma al Mare"

 







" ... l'opera non sta nella professione di fede, ma che ognuno si trovi nella forza della fede sino all'ultimo.
È meglio tacere ed essere, che dire e non essere."
Sant'Ignazio d'Antiochia (? - ca 110), vescovo et martire 
Meditazione della Lettera agli Efesini, § 13-15


CONTATTACI

tel. 389-3899999  


 
 
Nome utente:
Password:
 
Pubblicitá  
 
 
Ci sono stati già 36382 visitatori (80893 hits) in questo sito dell'Architetto Paolo Gioffreda
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=